in Coppia, Le Journal - my sparkling diary

13 gennaio: il tradimento

  • 14 Gennaio 2017
  • By elise
  • 0 Comments
13 gennaio: il tradimento

No, non vi allarmate. Non è successo nulla di clamoroso. Anche perché semmai, sarei andata a discuterne in separata sede.

C’è che questa sera ho visto il film di cui tutti parlano. Vabbè proprio tutti tutti no. Ma soltanto questa settimana almeno due/tre miei amici di Facebook (che evidentemente hanno un abbonamento Sky Cinema).

Perfetti sconosciuti. 

Il solito film drammatico all’italiana. Lo specchio del lato peggiore della società. Uno di quei film che cerca di convincerti quanto la vita sia una m*** direbbe Lui.

Io invece ho sempre sostenuto quanto fosse tutto realistico. Molto realistico. 

Pappardelle a parte (no, non sto sviando sulla cucina) mi ha fatto riflettere molto sull’idea di tradimento nella coppia. 

Un argomento per il quale secondo molti io sarei un po’ troppo “all’antica“.

Io concepisco il tradimento. O meglio, concepisco l’idea del tradimento

Mi appello a voi donne. Avete mai affrontato questo discorso con le amiche? “Se lui ti tradisse e io venissi a saperlo, come dovrei comportarmi?

Dai… davvero mai detto? Io si. 

E a costo di sorprendere alcuni la mia risposta è stata ed è tutt’ora: 

Non voglio saperlo. 

Stranamente, a freddo, potrei persino capire. E perdonare. 

A freddo penso e dico che nessuno sia invincibile. E che può capitare anche al meno sospettabile. 

Però rimango convinta di non riuscire a perdonare lo schiaffo della verità. 

Perciò qui lo dico e qui lo nego. Capisco e perdono un’idea di tradimento. 

Certo che no caro mio, non è un invito a darti alla pazza gioia. 

Perché se mai ti becco, sono cavoli amari. 

Dovresti essere bravo. Molto bravo. E non è alla portata di tutti. 

By elise, 14 Gennaio 2017
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Networks
About Me
Colleziono borse, a mano o sotto gli occhi. Le marinière sono la mia Madeleine de Proust e il tulle una filosofia di vita!
Seguimi su Google+
Pinterest
Contatti

Per info e/o collaborazioni, scrivete a Fulvio Aniello

Per contattarmi personalmente, scrivete a Elise Lefort

Find us on instagram

@thesparklingmommy_familyblog