Vita da mamma: come guadagnare tempo

Che io non sia mai stata una campionessa dell'organizzazione questo ormai è cosa risaputa.

Io ci ho provato eh. Vi giuro, ci ho provato. Ho fatto liste, scalette e impostato decine di sveglie varie nonché promemoria sul cellulare per ottimizzare il tempo. Ma nulla. D'altronde pure la mia app per ricordarmi di bere ha smesso di funzionare e mandarmi notifiche, arrendendosi da sola... all'evidenza. E poi è arrivato. Lui. Il mago dell'organizzazione forzata. Il secondo figlio. Con lui non si sgarra. Peggio di un orologio svizzero ci ricorda che il "dolce far niente" è già bello che andato. 12 minuti esatti per la colazione. 5 per...
Read more

Perché ho cambiato opinione su Geox

Non sapevo nemmeno se dirlo. E poi si. Settembre con l'anno nuovo (perché il vero capodanno è a settembre giusto? E con lui i buoni propositi!) mi ha portato una nuova me. Più vera e senza filtri. Niente maschere tutta verità.

A me, fino a qualche anno fa (quattro/cinque più o meno), Geox non era mai piaciuto. Il claim, lo spirito, il mood del prodotto insomma, non mi faceva impazzire. Poi ci ha pensato Sophia. O meglio, prima i nonni che sostenevano che fosse tra i migliori brand di scarpe a misura di bimbo. Così molto velocemente è diventato un tormentone: "cosa metti oggi...
Read more

Madre & figlia: più tempo per noi

Tra il dire e il fare c'è di di mezzo il mare disse qualcuno. E io l'ho capito alle mie spese. Sono sempre stata quella dalle grandi teorie educative. Un po' prima della classe (per una volta) sfoggiando con orgoglio la mia prole, il mio capolavoro, il mio Poussinou.

Poi è arrivato Jules. E il definirlo un temporale forse di certo non ha aiutato. Nella famiglia "darsi la zeppa sui piedi" datemi la mamma: presente! Un anno fa, ancora con il pancione dispensavo consigli e facevo promesse: una mamma deve sapersi dividere sempre. Dedicare a tutti lo stesso identico tempo. "pas...
Read more

Le fasi della crescita

Noi qui abbiamo compiuto 11 mesi. A parte il fatto che potrei ritirare il premio "peggior mamma dell'anno" per essermelo dimenticato (i secondi figli... poracci...), questo è un numero che decisamente mi ha fatto riflettere. Tra trenta giorni infatti non si parlerà più di mesi... ma di anni. AIUTO.

  Undici mesi passati in un soffio. Senza rendermene conto. Una nascita velocissima (mmh vabbè insomma..). Due settimane sul divano. Allattamento a richiesta e richiestissimo (tra l'altro tutt'ora... ehm... sì lo so... questo è un altro capitolo). Prime passeggiate in un autunno soleggiato. Primi freddi. Primi cambi. Primo ricovero. Primo Natale. Primi malanni...
Read more

Baby & kids must-have: aden + anais x Disney

Che io sia fan del marchio oramai credo sia inutile ricordarlo. Fino a qualche tempo fa, parlavo così degli swaddles più famosi al mondo: "servono a tutto e a niente. ma non puoi non averli!" Oggi credo modificherei quanto detto in: servono a tutto e ancor di più. Non puoi fare senza!

Che poi... certo che si può fare senza. Non dopo averli provati però. Al primo impatto si potrebbe pensare che siano rivolti esclusivamente ai neonati. Gli swaddle sono in effetti stati creati per fasciare il bambino. E invece... Il brand stesso spiega i diversi usi del telo di mussola di cotone:...
Read more

Figlia mia non farò di te il mio clone

Di "lettere a mia figlia" non ne ho mai scritte. O almeno credo. Qualcosina sicuramente avrò scritto. Qualche appunto qua e là. Nulla di più. La verità è che a mio avviso una lettera così importante non va scritto subito. In rete è pieno di lettere indirizzate a neonati che ancora e per fortuna sono diamanti grezzi. Un loro io tutto da formare.E ancora su di loro c'è tutto da imparare.  Poussinou ha quattro anni. Si dice che l'estate i bambini si allungano, crescono e  maturano. Un po' come i frutti.  Quest'anno ho notato una grande differenza. Un salto. Una ragazzina sempre...
Read more

La prima volta al mare

Estate 2016. La prima volta di Petit Frère al mare. Che coincide con la nostra prima volta al mare con due figli.  Si lo so che probabilmente leggendo il titolo avrete pensato altro. Lasciate fuori ogni speranza oh voi che entrate su questo blog. La verità è che ero molto indecisa sul titolo. Avrei potuto scegliere "Al mare con due figli: l'occorrente" oppure "Godetevi il mare voi che potete" o ancora "del perché l'anno pessimo (volevo scrivere prossimo ma l'iPhone lo ha corretto così... un segno ne sono certa) si rimarrà in montagna". Non ho mai capito davvero chi diceva di non amare...
Read more

Cronache di una partenza intelligente…

Facciamo come l'altra volta no? Puntiamo la sveglia alle 5.30, 6.00 tiriamo su i bambini, 6.30 ci mettiamo in viaggio? Chiesi a lui quattro giorni fa.  Al momento in cui vi scrivo mi trovo in uno dei trecento tunnel dell'autostrada che ci porterà (forse) in Costa Azzurra. Sono le 13.06 e dopo un Icaro, una Rustichella, un Camogli finito a terra ad un terzo dell'opera e una tetta on the go con vista panoramica (di tutti) rieccomi rannicchiata tra due seggiolini auto, sul sedile posteriore (il mio è occupato dalle borse del "non si sa mai"). In una mano l'iPhone e...
Read more

La nostra vita in pillole: aggiornamenti

Petit Frère gattona da due giorni. STOP. Ma non è tutto, ormai è in grado di tirarsi su. STOP. Soltanto oggi ha rischiato la vita già 4/5 volte. STOP.  È ripartita la corsa al look da cerimonia. STOP. Questa volta di sera e al mare. STOP. Outfit non banale cercasi i consigli son ben accetti. Testimone sì damigella no grazie. STOP.  Sono partita con buone intenzioni romantiche e color pastello. STOP. Poi sono entrata da Zara e tutto quel metallizzato mi è sfuggito di mano. STOP.  A farmi da personal shopper Poussinou. STOP. Chiaramente sono uscita da lì con un outfit da Winx....
Read more

Crescere un figlio maschio

Nove mesi. Nove mesi di te. Di noi. Nove mesi in cui ho imparato molto. Anzì, nove mesi in cui TU mi hai insegnato molto.

Nove mesi in cui ho imparato che: - matematico è matematico: durante le prime settimane la pipì i maschietti la fanno rigorosamente non appena tornati sul fasciatoio - il getto della qui sopra pipì andrà inesorabilmente all'indietro. Dopo aver bagnato mamma, body, pupo, capelli e pareti. - la mamma è sempre la mamma. Specialmente per il maschietto. - come ti guarda lui non ti guarderà nessuno. Una delle frasi fatte più vere in assoluto. - potrete intrattenerlo per ore, coccolarlo, cantarle...
Read more