Innamorati!

Questa è una lettera che avrei potuto mandare ad entrambi i miei figli. Ma la voglio dedicare a te, piccola mia. Perché, forse, essendo femmina ti sento più vicina. Perché, forse, penso di poterti capire un po' di più.

Perché soprattutto, il maschio ancora devo studiarlo. E a tuo fratello per ora l'unica cosa che mi verrebbe da consigliare sarebbe di innamorarsi del ciuccio!  Questi invece sono consigli che forse tu non seguirai. Anzì. Leviamo il forse. In fondo è giusto così. I figli non vanno solo messi al mondo. Vanno donati al mondo. Io però, vorrei donarti al "tuo" mondo. Quello che...
Read more

Il compito della mamma blogger

Facciamo chiarezza: inanzittutto aprire un blog non è mica un obbligo, né una necessità (ed è sempre meglio che non lo sia). Insomma non ce lo chiede nessuno eppure spesso ci sentiamo investite di un vero e proprio dovere.   Quello di essere o quanto meno di poter essere utili a qualcuno. Ma lo possiamo davvero essere? Nì. Diciamocelo. Di blog mammeschi ce ne sono tanti. Troppi. Rettifico. Di blog ce ne sono tanti. Troppi. Compreso il mio eh. Cioè sarà anche carino ma sono certa che sareste sopravvissuti pure senza. Tranquilli. Ultimamente mi sono messa a studiare certi blog manco dovessi preparare una tesi...
Read more

16 gennaio: Beautiful all’epoca della materna

Potrai essere una mamma moderna, una mamma "progressista". Una mamma femminista. Una mamma combattiva, una mamma-del-duemiladiciassette insomma.

Potrai essere tutte quelle messe assieme e portare una mattina tua figlia a scuola, in un blue monday qualunque.

Maestra: Ooohh ma ciao Sophia, bene arrivata! C'è qui F. che ti aspetta... ti ha fatto un bel disegno sai! (gnarf grrff pfff ecco così si inizia... felice di entrare perché un lui ci fa un regalo ma dove è finita la lotta per la condizione femminile, la consapevolezza che una donna debba realizzarsi attraverso sé stessa e non per gli altri??? Arf... Arrrfff...) Ooooh ma che...
Read more

15 gennaio: Galette des Rois – ricette e tradizione

L'ho detto spesso, gennaio non mi fa impazzire. Nuovi inizi a parte, archiviare le feste, Natale e tutte le decorazioni mi rende sempre un po' nostalgica. Ma ho imparato col tempo a cercare il positivo in ogni cosa. A gennaio, in Francia, si festeggia l'epifania durante tutto il mese.

E casa mia, è un po' come il consolato, l'ambasciata, la scuola francese... insomma, qui siamo in Italia solo a metà. Così, non appena si ritorna a scuola, ci si diverte nei week end cucinando e festeggiando i Re! Come da tradizione. Ne ho (forse) già parlato, il dolce tradizionale francese si chiama la...
Read more

13 gennaio: il tradimento

No, non vi allarmate. Non è successo nulla di clamoroso. Anche perché semmai, sarei andata a discuterne in separata sede. C'è che questa sera ho visto il film di cui tutti parlano. Vabbè proprio tutti tutti no. Ma soltanto questa settimana almeno due/tre miei amici di Facebook (che evidentemente hanno un abbonamento Sky Cinema). Perfetti sconosciuti.  Il solito film drammatico all'italiana. Lo specchio del lato peggiore della società. Uno di quei film che cerca di convincerti quanto la vita sia una m*** direbbe Lui. Io invece ho sempre sostenuto quanto fosse tutto realistico. Molto realistico.  Pappardelle a parte (no, non sto sviando sulla cucina) mi...
Read more

12 gennaio: Superheroes

Ieri ho mancato all'appuntamento. Mancanza di tempo? Neanche veramente. Mancanza d'energia piuttosto.  E anche oggi ce n'è mancata poco. Ora come ora gli occhi si chiudono e la testa mi scoppia. Per quanto cerco di riorganizzare la mia organizzazione (Sisi avete letto bene) spesso ho l'impressione di fallire.  Sono sdraiata sul divano. Jules contro di me. Dorme. Dorme profondamente. Mi dovrò alzare e andare a letto. E per questo si sveglierà. Sto pensando seriamente di dormire qui.  La testa mi scoppia e vorrei un caffè. Ma no. Che mi si sveglia il piccolino.  Il problema è che troppo spesso vogliamo essere invincibili.  Forse è tutta...
Read more

I nostri figli, negli occhi degli altri

Si sa, non è sempre facile essere davvero obbiettivi parlando dei propri figli. Non perché "ogni scarrafone è bello a mamma sua" ma anche e soprattutto perché convivendo e condividendo ogni giorno assieme a loro, difficile riuscire ad essere distaccati. Un po' come quando qualcuno noti quanto siano cresciuti.

Se chiudo gli occhi pensando all'anno scorso allo stesso periodo e li riapro guardando Jules oggi, certo, ovvio, il cambiamento è palese. Eppure non mi sono resa conto di nulla e troppo spesso, forse, ancora lo cullo come se fosse piccolissimo. Ma in fondo, potrei considerarlo "grande"? Durante le vacanze di Natale, mia zia...
Read more

10 gennaio: scelte

La vita non è altro che un susseguirsi di scelte e avvenimenti. Avvenimenti e scelte. Due fattori immancabilmente legati tra loro.  Direttamente o indirettamente non smettiamo mai di fare delle scelte, condizionando volutamente ma anche no il corso della nostra vita.  Avete mai giocato al gioco del "e se?" Io si. Spesso.  E se non fossi mai venuta in Italia?  E se fossi tornata in Francia a studiare?  E se quell'anno avessi scelto una meta diversa per le vacanze? E se avessi ascoltato la testa anziché il cuore? E se avessi ascoltato il cuore anziché la testa? E se fossi stata più ragionevole e razionale?  E se a lui avessi...
Read more

9 gennaio: il primo lunedì

Questo è stato il primo lunedì di gennaio. Che poi tecnicamente non lo è. ma lo è comunque.

Come si sopravvive al primo lunedì di gennaio?

- si beve un caffè a letto. Rigorosamente a letto. E non si sbaglia tazza. Non si confondono i colori. Non si sceglie quella azzurrina del week end perché la vista annebbiata e la sabbiolina tra le ciglia ci hanno confuso. - si fa colazione. Ma una colazione seria. La colazione dei campioni. Che poi si è mai saputo veramente quale era quella cavolo di colazione dei campioni? Sicuramente non qualche cereale ultra zuccherato in mezza tazza...
Read more

8 gennaio: fine e inizio

Pensavate fossi già scappata dai miei buoni propositi? Invece no. Sono qui, in ritardo ma per ora fedele all'appuntamento. E poi andiamo dai... siamo soltanto all'8 di gennaio...  Gennaio è ufficialmente iniziato. L'anno è ufficialmente iniziato. Le vacanze sono ufficialmente finite.  Io le saluto con un pizzico di mostalgia.  E siccome questa sera sono di poche parole e i miei buoni propositi mi dicono di dormire, ecco qui soltanto una raccolta di immagini della nostra vacanza.  Domani, si ricomincia. Read more