in Cerimonia, Family Outfit

Scene di un battesimo

  • 21 Aprile 2016
  • By elise
  • 2 Comments
Scene di un battesimo

Dopo giorni, settimane, mesi di organizzazione, dopo mille e rotti post social e altrettante foto sondaggi, il Big Day è arrivato. Come è andata? mi chiedono tutti. Esattamente  come previsto. Cioè esattamente NON come lo avevo previsto io.

Ci ho pensato a lungo. A lungo e in largo. A cosa? A come raccontarvi del battesimo. In fin dei conti, avrei troppe cose e troppe poche cose da dire. Ma io ci provo lo stesso.

C’è stata una settimana sulle spine. A sperare sull’arrivo dell’outfit di Poussinou. Ci sono stati brand che ci sono corsi in soccorso. C’è stato un abito con cui la sorella del festeggiato ha addirittura voluto dormire… E poi c’è stata la consegna in extremis dell’outfit previsto.

C’è stata una mamma distratta che ordinò una gonna troppo piccola. Ci sono state zucchine bollite per una settimana. E c’è stata una vittoria.

C’è stato organizzare tutto al millimetro per il festeggiato.

C’è stata una mattina di preparativi, chiacchiere e foto varie.

12998454_598489490301438_4657244925680935433_n 13010695_598489506968103_4272290455515590108_n 13015565_598489453634775_97504723403576075_n

Ci sono state le prove fotografiche “ma quanto è bello!!!“. Chissà come verrano bene le foto di famiglia!

Poi c’è stato il ritorno alla realtà. Salone Internazionale del Mobile. Domenica di votazioni. Il Centro. Mille migliaia di pazzi affluenti in  coda per un abitino di Primark e un’aletta di pollo fritto.

C’è stato il scegliere la chiesa più vicina possibile al Centro in questione.

C’è stato tirare latte. Tanto latte. C’è stata la partenza un’ora prima per fare un tragitto che normalmente richiede tutto al più 10  minuti. C’è stato il classico “non c’è più tempo“. C’è stato il truccarsi in macchina.

C’è stata una messa. Una lunga messa. Ma lunga luuunga.

13045460_10153747400091185_748416690_n13077177_10153747400006185_506771389_n13082169_10153747399856185_1088841292_n

C’è stato un pianto. E poi un altro. E un altro ancora.  C’è stato un “vuole la mamma“. E un “dagli il latte“. E poi un “e dagli ‘sta tetta“. Ma ancora un “Papa Francesco dice di allattare in chiesa neh“.

13020160_10153747399776185_248981076_n

C’è stato questo.

C’è stato un rumore sospetto. Troppo sospetto…. un odore strano… e un cambio outfit per il festeggiato…

Ci sono state mongolfiere. C’è stata una mega torta. Bella e pure buona.

13081657_10153747399466185_37164440_n

Ci sono stati tanti regali.

C’è stata una foto in quattro.

13000241_598489443634776_3825370775846094893_n

Ci sono stati previsti e imprevisti. C’è stata un’idea nella mia testa. E poi c’è stata la realtà.

C’è stato l’abbandonarsi. Abbandonarsi ai sorrisi. Famiglia amici. Abbandonarsi a lui, e ad un bicchiere di prosecco in più.

E poi mi chiederete: ma come mai ci sono poche foto del festeggiato durante la festa?

In realtà le abbiamo fatte…. Vi lascio un best of dai… e giudicate voi stessi:

13081990_10153747439051185_574068479_n

Qui invece tutte le foto per chi ha la voglia e il coraggio di guardarsele tutte (sono Bilancia, non so scegliere…)

DSC_0320 (Copy) DSC_0328 (Copy) DSC_0345 (Copy) DSC_0400 (Copy) DSC_0412 (Copy) DSC_0421 (Copy) DSC_0428 (Copy) DSC_0473 (Copy) DSC_0478 (Copy) DSC_0479 (Copy) DSC_0490 (Copy) DSC_0509 (Copy) DSC_0510 (Copy)12963731_598489566968097_6833213907064620743_n 13046141_10153747399691185_1322426792_n DSC_0441 (Copy)

Petit Frère veste Simonetta Tiny

Poussinou veste Stella McCartney Kids e un headband Ma Petite

Maman veste una gonna True Decadence, una camicia di repertorio, sandali Sergio Rossi e una pochette Clare V

Papa veste abito e camicia di repertorio pure lui… Ma una cravatta E. Marinella.

 

 

By elise, 21 Aprile 2016
  • 2
2 Comments
  • Anna
    24 Aprile 2016

    Mi spiace che la giornata abbia avuto qualche imprevisto, la coda per le ali di pollo penso abbia scioccato tutta l’Italia anti- imbruttimento sociale… Ma gli outfit che hai scelto sono Bellissimi!!!!!
    L’abito della tua piccola davvero incredibile…

    • elise
      25 Aprile 2016

      Ma si dai, gli imprevisti ci stanno tutti 😀 Grazie mille! (sì a distanza di più di una settimana dall’apertura, la coda per il KFC è perenne…. e io ammetto di non capacitarmene!!!)
      Grazie, l’abito di Poussinou lo indosserei volentieri io 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Networks
About Me
Colleziono borse, a mano o sotto gli occhi. Le marinière sono la mia Madeleine de Proust e il tulle una filosofia di vita!
Seguimi su Google+
Pinterest
Contatti

Per info e/o collaborazioni, scrivete a Fulvio Aniello

Per contattarmi personalmente, scrivete a Elise Lefort

Find us on instagram

@thesparklingmommy_familyblog