in Lifestyle

SEO: cos’è e come si applica

  • 2 Marzo 2022
  • By elise
  • 0 Comments
SEO: cos’è e come si applica

Il SEO (Searcg Engine Optimization) è un insieme di accorgimenti e pratiche che puntano a far si ché un contenuto web sarà meglio posizionato sui motori di ricerca.

In poche parole, significa che il tuo sito web arriverà potenzialmente in cima ai risultati su Goggle cercando un determinato argomento.

Ad esempio se io vendo vestiti per bambini, vorrei che gli utenti trovassero me quando cercano su Google.

In altri termini, si tratta di fare in modo di avere una maggiore visibilità, ma anche una visibilità più efficace. Potremmo quasi dire che sia come mettere gli hashtag giusti per apparire in modo più efficace su Instagram.

SEO come iniziare

Ancora prima di attivare una strategia SEO sarà bene darci delle risposte a qualche domanda fondamentale: chi sono? Cosa faccio? A chi parlo? A chi mi indirizzo?

Sembrano scontate e invece non lo sono affatto. La maggior parte delle persone infatti, in quello stadio brancola un po’ nel buio rimando troppo nel vago.

Perché sì, attenzione, essere troppo vasto per coprire un target più ampio potrebbe essere uno dei primissimi sbagli. Perché altamente controproducente.

La cosa migliore in realtà sarebbe quella di concentrarsi sulla propria nicchia.

Individuare la propria “nicchia”.

Si tratta di essere il più specifici possibile per aumentare le possibilità di avere risultati soddisfacenti. Parlerò potenzialmente a meno clienti? Sì, ma quanto meno si arriverà ad un bersaglio sicuro, parlando a quelli davvero interessati,

Riprendendo l’esempio di prima, se faccio “vestiti per bambini”, dovrò rendermi conto di non essere l’unico a farli bensì di essere una piccola goccia in un immenso oceano.

Perché i clienti dovrebbero arrivare da me e non dagli altri? Perché sono più bravo e bello? No, perché do loro esattamente ciò che cercano, perché servo loro le risposte a ciò che stanno per chiedere.

Quanl’è il mio punto forte? Abiti da cerimonia bambina, tutine neonato, set nascita, denim ragazzi, felpe in cotone bio, T-shirt personalizzate?

Capire chi sono e immedesimarmi negli altri

Individuata la propria nicchia, sarà poi importante cercare di immedesimarsi negli altri. Cosa cercano gli utenti? Abbigliamento bambino di qualità? Abbigliamento bon ton made in Italy? Oppure Pantalone bambino vestibilità slim, abito bianco estivo cerimonia bambina?

Cerca di immedesimarti negli altri per capire come potrebbero trovarti. Cercheranno già il nome del tuo brand? Qualcosa che ricordi la tua filosofia? Oppure cercheranno parole chiavi concrete e precise?

SEO gli accorgimenti migliori per il tuo sito web

Sembra scontato ma ancora una volta non lo è affatto. Sarà fondamentale che i contenuti del tuo sito web siano originali, affini al tuo argomento, e che le parole chiavi siano in linea con l’argomento scelto.

Abbondare di termini inflazionati senza senso per sperare di arrivare al bersaglio qualunque esso sia è sbagliato perché potrebbe danneggiarti seriamente.

Non trascurare mai le immagini

Il più grande errore che si possa fare è trascurare le immagini e non rinominarle. Perchè? Basta pensare ad una cosa semplicissima: sai quante persone cercano un prodotto usando Google Immagini? Quante volte ti è capitato di farlo?

Google Immagini infatti è proprio nato per questo: per dare risposte visive immediate a chi cerca un determinato prodotto. Forse non tutti sanno che Google Immagini è stato creato nel 2000, in seguito all’enorme ricerca degli utenti circa l’abito verde Versace indossato da Jennifer Lopez in occasione dei Grammy Awards.

Il “Jungle Dress” di Versace, riproposto nel 2020 proprio da JLo che ha sfilato in passerella per l’iccasione, ha determinato infatti la nascita di Google Images nel mondo.

Seo: i migliori tool

A costo di sembrare impopolare ti svelerò un segreto: diffida dai tool che potrebberop sconcentrarti e confonderti. Se proprio vuoiusare qualche strumento utile, inizia analizzando per bene il tuo sito web su Google Analytics.

Per un blog post, puoi anche affidarti a Yoast ma con riserbo: è infatto stato dimostrato che la sua efficacia non è del tutto infallibile.

Meglio ragionare di testa ed essere meticolosi, invece di affidarsi ciecamente ad uno strumento.

Cosa vuol dire effettivamente “Fare SEO”?

Si tratta di scoprire cosa piace alle persone e confezionare contenuti ad hoc. per offrire a google la miglior risposta da proporre ai propri utenti.

Ma come si scopre cosa piace alle persone? Bisognerà analizzare i competitor e capire come le persone che cercano quel determinato prodotto finisco a cliccare sul sito dei tuoi competitor invece del tuo.

Uno dei passi fondamentali quindi, quando si vuole attivare una strategia SEO è quello di individuare i propri competitor.

Competitor organici vs competitor di mercato

Il competitor di mercato è la pasticceria di fronte, su google invece potrebbe essere la pasticceria fuori milano che vende online gli stessi prodotti che proponi tu (questo è un competitor organico).

Ovviamente saranno a questi ultimi che dovrai misurarti sul web.

A suon di keyword ovviamente.

Come scegliere le keyword o parole chiavi

Un errore molto frequente è quello di sottovalutare l’importanza delle keyword attaccandosi soltanto a quella principale. Proprio quella, che ti sembra più importante, potrebbe non essere l’alternativa migliore. Tutto dipenderà dall’authority del tuo sito web.

L’importanza degli errori

Non tutti sanno che… gli errori ortografici pagano, eccome. Esiste infatti un vero e proprio mercato degli errori ortografici per quanto riguarda il SEO. Sapevi che “stivali fonna” fosse più cercato in Italia di “stivali donna”?

Il consiglio non è ovviamente di abbondare di errori ortografici sia chiaro… Ma di usare quelli giusti in modo strategico… Laddove non creeranno problemi.

SEO la migliore strategia

Il migliore consiglio in assoluto è quello di affidarti a professionisti. Dopo aver attuato gli accorgimenti qui sopra, il passo successivo sarà di farti affiancarti da chi potrà aiutarti ad individuare le keywork strategiche nonché altri passaggi fondamentali per, finalmente, far decollafre il tuo sito web e sorpassare gli altri.

Non dimenticarlo: una strategia SEO è un lavoro lungo, che pagherà soprattutto sulla lunga durata. Non aspettarti risultati immediati, ma rassicurati sul fatto che questi saranno duraturi e solidi.

Niente trucco ne inganno, il SEO è affascinante per la sua logica. Tramite una strategia SEO fatta bene, potresti imparare molto sul tuo reale target, sui tuoi competitors e sulle tue potenzialità.

Se l’argomento ti interessa e vuoi approfondire, ecco il link del video realizzato in collaborazione con Maison Leon nell’ambito dei nostri contributi sul tema dell’imprenditoria femminile




By elise, 2 Marzo 2022
Grazie, vita
10 motivi per sorridere
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Networks
About Me
Colleziono borse, a mano o sotto gli occhi. Le marinière sono la mia Madeleine de Proust e il tulle una filosofia di vita!
Seguimi su Google+
Pinterest
Contatti

Per info e/o collaborazioni, scrivete a Fulvio Aniello

Per contattarmi personalmente, scrivete a Elise Lefort

Instagram API currently not available.