in Bimbo, Family friendly

Come usare gli swaddle aden + anais quando i bimbi crescono

  • 7 marzo 2018
  • By elise
  • 2 Comments
Come usare gli swaddle aden + anais quando i bimbi crescono

I prodotti che uso con maggiore attenzione sono molto spesso quelli di cui io mi innamoro. Esattamente quanto successo con i teli di mussola di aden + anais. Li ho scoperti prima su Instagram. Da lì, ho curiosato nel loro mondo e non mi sono mai fermata. Tentata nell’acquisto ma poi pensando che mia figlia all’epoca aveva già 18 mesi passati.

Mi sono tuffata nel loro sito, attratta dal mood del brand, dal design, dalla dolcezza dei loro prodotti, e dalle foto delle tantissime celebrities che ne fanno uso. E poi ho deciso che avrei dovuto provarli anch’io.

La vera svolta però è stata scoprire i tantissimi e vari usi dello swaddle. Un semplicissimo telo in morbidissima mussola di cotone che ormai è una vera costante nella nostra vita di tutti i giorni. Ho comprato quattro anni fa la mia prima confezione di quattro swaddle, e da lì non mi sono più fermata. Li abiamo usato a letto, per giocare, al parchetto, nel passeggino, nel seggiolino auto… per la nanna, persino come foulard per la mamma. (Ricordate? Ve ne parlavo già qui)

Teli di mussola: quando e come usarli?

Quando è nato Jules, date le numerosi richieste di cosa potesse essere davvero utile in quanto regalo nascita, ho deciso di fare una lista. Jules essendo il secondo bebè in casa, è chiaro che eravamo già forniti di tutto l’occorrente per accogliere un neonato. Lettino, passeggino, seggiolone ecc. non mancavano certo all’appello. Ho scelto allora di crearmi io una lista mettendoci dentro alcuni oggetti e accessori ai quali le persone difficilmente avrebbero pensato, eppure che si sono rivelati essenziali e quasi indispensabili.

Tutti, ma proprio tutti firmati aden + anais.

Dai bavaglini da usare anche sulla spalla sin dall’allattamento, fino alle salviettine per il bagnetto, dal sacco nanna fino alla morbida copertina da trascinare ovunque con sé.

A casa oggi siamo pieni di swaddle e spesso le mie amiche mi chiedono a cosa mi serviranno mai, ora che non devo più fasciare nessun bebé.

Eppure, oggi Sophia avendo quasi 6 anni e Jules 2 anni e mezzo, continuamo ad usare i nostri swaddle giorno dopo giorno. Tra i tantissimi usi possibili ed immaginabili, ultimamente gli swaddle sono spesso al nostro collo. Mio e dei bambini, complice il freddo siberiano delle ultime settimane e la voglia di una coccola in più.

“Che bella sciarpa!” mi ha detto un’amica stamattina.

Sapesse… non si tratta di una sciarpa, bensì di uno swaddle. Si tratta quindi a tutti gli effetti di un maxi telo multi uso in morbidissimo cotone, creato per fasciare il bimbo sin dalla nascita, per tranquillizzarlo e ricreare quel comfort a lui famigliare, dell’utero materno. I primissimi swaddle del brand però non erano tutti “modaioli” e bensì puericultrici, ostetriche e molte altre figure consigliavano alla mamma di usare su sé stesse lo swaddle per impregnarlo del loro odore, tante mamme non lo avrebbero portato per un altro motivo di quello prettamente e caldamente consigliato.

aden + anais i nuovi swaddle in viscosa di bambù

Tra le ultime novità del brand, una nuova qualità di swaddle realizzati in mussola di fibra di bambù. Un materiale ancora più morbido, e dal tocco “silky” ossia setoso e piacevole come una carezza. Sono tradizionalista e di solito mi affeziono ai primi prodotti che provo. Per quello, all’inizio ero un po’ restia (chissà perché…) a lasciare la mussola di cotone per la fibra di bambù. Invece è stato “amore a primo tocco”.

Non mi separo più del mio swaddle e chi sa se (forse) in futuro riuscirò a “farne a meno” per lasciarlo ad un ipotetico fratellino!

Come l’ho sempre detto, anche oggi che i miei bambini sono diventati (quasi) grandini, continuano ad usare gli swaddle per la nanna, per i viaggi in macchina, in vacanza e persino in spiaggia. Anzì, due anni fa ci è capitato di usarli davvero molto quando il vento si alzava. Io ho sempre acquistato la misura standard, quella più grande (120 x 120 cm) e abbiamo spesso riso molto per quanto i bambini fossero “imbaccuccati” con questa maxi sciarpa attorno al collo.

Così ho scelto altri swaddle più piccoli (70 x 70 cm) a misura di bambino. Oltrettutto più comodi da essere “trascinati” ovunque come una copertina di linus, oppure annodata al ciuccio.

Dove comprare aden + anais online?

 

Sophia (manco a dirlo) ha scelto la nuova collezione “METALLIC” in mussola di cotone con disegni “déco” dorati. Perfetti per il collo dei piccoli, è la misura ideale per portare gli swaddle sempre con sé in borsa, per un cambio di emergenza, per tenere pulito il bambino anche dopo la poppata ecc.

Potete trovare gli swaddle ma anche tanti altri prodotti firmati aden + anais sul sito  KIDDOM.COM, e-shop dedicato a genitori e bambini. Ciò che mi è piacuto di più del sito è la selezione di marchi e prodotti. Per niente banale ma molto ricercata con un occhio attento alle tendenze, ai gusti dei “nuovi genitori” e un appeal anche un po’ nordeuropeo. Molti sono i marchi dalla filosofa green mentre i prodotti proposti spaziano tra design, puericultura, giochi, accessori per il passeggio, la pappa o ancora il bagnetto.

La spedizione, in Italia è gratuita per ordini superiori a 49 euro. Un sito davvero consigliatissimo.

 

Questo post è stato realizzato in collaborazione con aden + anais. Una collaborazione alla quale tengo particolarmente essendo da ormai molti anni (e questo blog ne è testimone) cliente e fan dei prodotti del brand. Un brand del quale sono sempre felice di parlare al di là della collaborazione perché oltre a piacermi davvero, mi è sempre stato utile. Non a caso, gli swaddle del marchio sono la prima cosa che regalo ad amiche e conoscenti neo mamme. E ad oggi sono in tantissime ad avermi ringraziato per quanto siano utili al quotidiano. Ecco perché al di là della collaborazione, tutti i miei giudizi in merito ai prodotti aden + anais sono positivi sì, ma assolutamente sinceri e veritieri.

By elise, 7 marzo 2018
  • 2
2 Comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social Networks
About Me
Colleziono borse, a mano o sotto gli occhi. Le marinière sono la mia Madeleine de Proust e il tulle una filosofia di vita!
Seguimi su Google+
Pinterest
Contatti

Per info e/o collaborazioni, scrivete a Elise Lefort

Find us on instagram

@thesparklingmommy_familyblog